PHISHING

/pronuncia ˈfɪʃ.ɪŋ /

Dall’inglese composizione di fishing ‘pesca’ e password

 

E’ una particolare tipologia di truffa realizzata sulla rete Internet attraverso l’inganno degli utenti.

 

Si concretizza principalmente attraverso messaggi di posta elettronica ingannevoli: attraverso una e-mail, solo apparentemente proveniente da istituti finanziari (banche o società emittenti di carte di credito) o da siti web che richiedono l’accesso previa registrazione (web-mail, e-commerce ecc.).

Il messaggio invita, riferendo problemi di registrazione o di altra natura, a fornire i propri riservati dati di accesso al servizio. Solitamente nel messaggio, per rassicurare falsamente l'utente, è indicato un collegamento (link) che rimanda solo apparentemente al sito web dell'istituto di credito o del servizio a cui si è registrati.

PREVENZIONE DEL PHISHING

  • Non aprire i link contenuti nelle mail non richieste o su Facebook.
  • Non aprire gli allegati delle mail non richieste o sconosciute.
  • Proteggere le proprie password e non rivelarle a nessuno.
  • Non fornire informazioni sensibili a nessuno via telefono, di persona o via mail.
  • Controllare l’URL (indirizzo web) dei siti. In molti casi di phishing, l’indirizzo web sembra legittimo, tuttavia l’URL potrebbe essere scritto in modo errato o il dominio potrebbe essere diverso (.com al posto di .gov).
  • Mantenere aggiornato il browser e applicare le patch di sicurezza.

AGOSTO 2019
L M M G V S D
< PREC.   SUCC. >
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031
LA GAZZETTA
Ottobre fa (ancora) rima con rincaro

Ormai è una regola: i grandi provider con la stagione autunnale tornano a ritoccare al rialzo i famosi “prezzi fissi” sulla connessione, che fissi non sono. Chi ha detto che non ci sono più le mezze stagioni? Sì perchè il meteo avrà pure perso ogni logica, ma di segnali ce ne sono eccome per capire […] LEGGI