5 mila euro in regalo dai Ferragnez

Uno dei più recenti sistemi di phishing è stato utilizzato a nome della nota imprenditrice digitale Chiara Ferragni e di suo marito Fedez con la promessa di ricevere in regalo una somma di ben 5.000€ come donazione per combattere la crisi causata dal COVID-19.

Il tutto è nato con la ricezione di una mail sospetta contenente un link che rindirizzava ad una pagina web con grafiche poco curate e testi sgrammaticati; il sito conteneva anche un countdown con il fine di instaurare un senso di urgenza nelle vittime.

 

Screen della pagina truffa dei Ferragnez

Fonte: insidemarketing.it

 

Con l’iscrizione gli utenti erano costretti ad inserire i dati della propria carta di credito per ricevere il denaro e così la rapina andava in porto: i ladri in poche ore erano stati in grado di racimolare quantità indefinite di coordinate bancarie e rubare soldi alle ignare vittime.

I phishers si spostano sui social

L’attacco è stato in breve tempo scoperto e segnalato, ma ciò non ha fermato i “pescatori di dati” che nel giro di poco tempo hanno spostato la propria attività sul social network Facebook; centinaia sono stati i profili fake creati ad hoc per la truffa, in cui veniva attivava una live con lo stesso scopo del sito bannato.

 

La descrizione del post citava:

“A causa dell’impatto del coronavirus, donerò più di 5.000 € per le prime 1.600 persone che indovinano correttamente la foto dell’occhio di mio figlio”

Screen della truffa sui social ai danni dei Ferragnez

Fonte: vanityfair.it

 

Così i vincitori venivano contattati in privato da soggetti che si presentavano come membri del team che, con la scusa di spiegare loro come ricevere il premio, chiedevano le coordinate della carta di credito e altre informazioni personali.

Ovviamente i due influencer erano completamente estranei all’accaduto, infatti Chiara non possiede nemmeno un account Facebook e quello di Fedez non viene utilizzato da più di due mesi.

Consigli per evitare attacchi di phishing

< Visualizza tutti gli articoli